camminacitta

CamminaCittà: Canzo

ossuccio

Il paese di Canzo sorge sul torrente Ravella, a nord del lago del Segrino, nella parte meridionale del Triangolo Lariano, circondato da alcune tra le montagne più note delle Prealpi Comasche: i Corni di Canzo, il Sasso Malascarpa (Mascarpa), il Prasanto, il Monte Rai, il Cornizzolo. La sua felice posizione lo ha reso dall’Ottocento una rinomata località turistica e un importante punto base per escursionisti, alpinisti e amanti della natura. Ma Canzo è anche molto altro. Nel corso dei secoli questa terra ha visto spietati condottieri, umili santi, intraprendenti imprenditori, grandi politici, pionieri dell’ambientalismo, celebri pittori che hanno lasciato tracce indelebili del loro passaggio. Canzo è un paese ricco di preziose testimonianze di storia, di fede, di arte e della laboriosità dei suoi abitanti nell’agricoltura, nell’allevamento, nella siderurgia e nella sericoltura. Proviamo dunque a scoprire Canzo con il passo del pellegrino, camminando, senza fretta, con lo sguardo attento ai luoghi e con l’animo pronto a coglierne le antiche suggestioni, le memorie, le tradizioni. Siamo infatti convinti che la dimensione del cammino è forse l’unica a consentire davvero la comprensione dei luoghi e delle cose, perché, meglio di qualunque altra, permette di apprezzarne senza fretta le bellezze, ora evidenti, ora più modeste e nascoste, che ci sono state tramandate dai nostri antenati. Solo così, secondo noi, il nostro territorio potrà mantenere vivo il legame con la propria storia e continuare a sperare, per il futuro, in un meritato e dovuto rispetto.

Il percorso 1  è stato realizzato nell’ambito del progetto “Turismo alpino: saper fruire il territorio in modo sostenibile”
ID 27384355

logo_interreg_new

Scopri i percorsi