camminacitta

CamminaCittà: Menaggio

Il paese di Menaggio è affacciato sulla riva occidentale del Lario, allo sbocco della valle omonima che collega il lago di Como con quello di Lugano, sul conoide del torrente Sanagra. Una posizione strategica, all’intersezione tra l’importante percorrenza di terra conosciuta come “Via Regina” e il tracciato che, attraverso la val Menaggio, raggiungeva Bellinzona e quindi la valle del Ticino; importanza evidenziata storicamente dalla presenza di una fortificazione almeno già dal X secolo d.C. Testimonianze medioevali tuttora visibili sono i resti del castello, l’impianto urbano del centro storico, caratterizzato da strette stradine acciottolate che si inerpicano sull’altura retrostante, resti di lapidi e iscrizioni. E dal Medioevo ci arriva una affascinante tradizione: nel 1163 a Menaggio avrebbe fatto sosta il corteo che trasportava a Colonia le reliquie dei tre Re Magi, trafugate dalla città di Milano dopo la distruzione operata da Federico Barbarossa vittorioso sul Comune lombardo. Abbiamo il presunto luogo di sosta: l’Ospedale dei Re Magi, per molti secoli luogo di accoglienza e solidarietà. Abbiamo anche i presunti sedili dei tre Re. Oltre a questi frammenti di storia e di leggenda, Menaggio, ai piedi del parco Locale di Interesse Sovracomunale della valle Sanagra, offre angoli di grande suggestione, che la rendono una cittadina “a misura d’uomo”, piacevole e rilassante, meta ideale per chi ama andare alla scoperta degli innumerevoli piccoli grandi segni del lavoro dell’uomo e della sua solida fede nei secoli, testimonianze che costituiscono la trama vitale del tessuto urbano e culturale delle nostre terre.
Proviamo dunque a scoprire Menaggio con il passo del pellegrino, camminando, senza fretta, con sguardo attento ai luoghi e con l’animo pronto a coglierne le antiche suggestioni, le memorie, le tradizioni. Siamo infatti convinti che la dimensione del cammino è forse l’unica a consentire davvero la comprensione dei luoghi e delle cose, perché, meglio di qualunque altra, permette di apprezzarne senza fretta le bellezze, ora evidenti, ora più modeste e nascoste, che ci sono state tramandate dai nostri antenati.
Anche per Menaggio abbiamo cercato di far emergere il volto nascosto del paese; di descrivere, cioè, e di rendere leggibili anche edifici ormai cancellati dal tempo. Non si è avuta la pretesa, in nessun caso, di fornire informazioni complete e dettagliate su luoghi e monumenti, ma piuttosto si è cercato di farne rivivere l’importanza e la ragion d’essere. Solo così, secondo noi, il nostro territorio potrà mantenere vivo il legame con la propria storia e continuare a sperare, per il futuro, in un meritato e dovuto rispetto.

Il primo percorso relativo a Menaggio è stato realizzato nell’ambito del progetto “Turismo alpino: saper fruire il territorio in modo sostenibile”
ID 27384355

logo_interreg_new
logo menaggio
Scopri i percorsi

Un borgo, un castello, nel segno dei Magi Un borgo, un castello, nel segno dei Magi
Questo itinerario, dall’ingresso turistico di Menaggio, si addentra nelle stradine dell’antico borgo alla scoperta delle tracce medioevali, quindi sale con lentezza sul poggio dove sorgeva il glorioso castello, per poi ridiscendere e percorrere prima un tratto dell’antica via Regina, poi il moderno lungolago, elegante biglietto da visita per questa gemma del Lario.